Eremo di Calomini

La casa di Prato ormai è troppo piccola e ogni spazio è stato utilizzato, abbiamo cercato tanto una casa dove poter aprire una Comunità e finalmente la Madonna S.S. ce l’ha concessa.  Si trova in Garfagnana ed è l’Eremo di Calomini. Finora era ben custodito dai Padri Cappuccini che dal 1912 hanno offerto il loro servizio pastorale alla Diocesi alla quale appartiene il Santuario.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Non riuscendo più ad offrire la stessa dedizione hanno chiesto al Arcivescovo di Lucca mons. Italo Castellani di potersi ritirare perchè il Santuario merita una presenza stabile e una dedizione costante. L’Arcivescovo nella ricerca di una Comunità religiosa disponibile è venuto a conoscenza della nostra piccola Opera e, sentendo il parere di Sua Ecc.za Mons. Gastone Simoni, ha accettato di dare in accomodato l’Eremo alla Comunità.  

featured-31           

Il 25 Marzo 2011 abbiamo celebrato l’Inaugurazione della nostra presenza all’Eremo con Sua Ecc.za Mons. Italo Castellani, il suo Vicario generale Mons. Michelangelo, e tanti altri Sacerdoti.

DSCF0884

E’ proprio una Grazia della Vergine dei Martiri, alla quale è dedicato il Santuario mariano, che ci ha permesso di abitare in un luogo a Lei caro, ricco di ricordi e di Grazie elargite al popolo di Dio nei secoli.

eremocalomini9

Il popolo è molto legato al Santuario e l’affluenza è molta sia per il turismo, ma anche per la spiritualità che si respira in questo luogo immerso nella natura e nel silenzio cheporta spontaneamente a Dio. Ringraziamo di tutto cuore la Vergine Maria che con i suoi doni ci rivela la sua Bontà materna che pensa ai suoi figli e realizza il loro vero bene, con Lei ringraziamo anche l’accoglienza dell’Arcivescovo Sua Ecc.za Mons. Italo Castellani e tutti i Sacerdoti della zona.  

Nel 2017 sono stati conclusi i lavori di ristrutturazione dell’Eremo che vede il convento antico tutto messo a nuovo, la Curia diocesana unita ai fondi concessi dalla Provincia si è presa a cuore il luogo da custodire e da incentivare per la devozione non solo locale alla Vergine dei Martiri bensì mondiale possiamo dire con pellegrini che vengono da tutto il mondo. Certo questo avvantaggia anche il turismo locale e culturale per l’antico insediamento umano, la straordinaria posizione a picco sulla roccia e l’affluenza nonostante il percorso difficoltoso, almeno nei secoli precedenti, per raggiungerlo.